>Ospedale di Comunità, oltre 300 ricoveri in un anno

Fonte Usl 6

ospedaleL’ospedale di comunità di Livorno ha superato, nel 2012, il traguardo dei 300 ricoveri. “Si tratta di un risultato importante – spiega Milli Caschili, coordinatrice sanitaria dell’ospedale di comunità – raggiunto da un’offerta sanitaria assistenziale innovativa che si colloca a metà strada tra quanto erogato a livello ospedaliero e le cure domiciliari.

Tutte quelle per persone che per condizioni particolari non possono ricevere a casa un adeguato livello di cure, ma che non hanno strettamente bisogno di un ricovero ospedaliero, possono così trovare una risposta adeguata. Siamo partiti nel 2010 con 12 posti letto, ad oggi siamo arrivati a quota 21 per venire incontro al quel fabbisogno espresso dal territorio e intercettato grazie al fondamentale ruolo dei medici di famiglia.

Fino ad ora sono stati oltre cento, ovvero più della metà i medici che hanno indirizzato a questa struttura un loro assistito a testimonianza del fatto che la nuova offerta è stata subito apprezzata dagli addetti ai lavori che possono affidare i loro casi più delicati in un contesto protetto e gratuito. Questo grazie anche al prezioso lavoro di Fabrizio Bigazzi, coordinatore dei medici di famiglia per l’ospedale di comunità e della coordinatrice infermieristica Maria Grazia Benigni”.

La struttura fa parte di un percorso più complessivo che si prende carico del malato prima e dopo la permanenza nell’ospedale di comunità. L’ospedale continua a far registrare numeri in crescita. “Nel 2012 sono stati eseguiti 338 ricoveri – continua Caschili – con una aumento significativo rispetto ai 242 del 2011. Si tratta di risultati incoraggianti che speriamo di poter ulteriormente migliorare.

La provenienza dei nostri pazienti è per il 60 per cento in uscita dall’ospedale per acuti, mentre i restanti vengono dal territorio. Le patologie trattate sono fra le più varie: dai pazienti con ictus, ai fratturati, ai malati con problemi respiratori. La maggior parte delle dimissioni porta il paziente a casa propria con spesso l’attivazione di assistenza domiciliare”.

Nella struttura possono essere ricoverati pazienti, senza limiti d’età, che hanno la necessità di essere assistiti in un ambiente protetto. “Il nostro ruolo – spiega Fabrizio Bigazzi, coordinatore dei medici di famiglia per l’ospedale di comunità – è fondamentale per il buon funzionamento di questa opportunità che permette di rafforzare i legami con le strutture sanitarie, ma soprattutto di avere una soluzione in più alle richieste provenienti dai nostri assistiti”.
L’Azienda USL 6 ha investito molto nella realizzazione di questo tipo di strutture che sono rapidamente comparse su tutto il territorio da Cecina a Piombino fino all’inaugurazione dello scorso anno all’Isola d’Elba.

Lo stesso reparto livornese si è recentemente trasferito al primo piano del 10 padiglione davanti al nuovo Pronto Soccorso, in locali completamente ristrutturati. Offre assistenza infermieristica e alla persona sulle 24 ore e anche se è situato all’interno del presidio ospedaliero, è una struttura territoriale destinata a pazienti con malattie non acute che quindi non prevede una presenza medica continuativa. L’assistenza medica è garantita, con le stesse modalità del domicilio, dal proprio medico di famiglia o dai medici della continuità assistenziale, le ex Guardie Mediche, negli orari previsti. Per le emergenze viene attivato, come avviene al domicilio, il 118, mentre durante il ricovero sono effettuate le terapie, le indagini diagnostiche e le consulenze necessarie prescritte dal medico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...