Emergenza idrica a Livorno, anche domani sospesa l’attività didattica di tutte le scuole citttadine

Fonte Comune di Livorno

Anche domani, giovedì 14 marzo, sarà sospesa l’attività didattica di tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado. All’interno delle scuole sarà comunque garantita la presenza di personale per fornire informazioni ai familiari degli alunni e per permettere l’accesso alla struttura da parte di tecnici comunali per la eventuale verifica degli impianti.
La decisione di interruzione dell’attività didattica è stata presa dal sindaco Alessandro Cosimi ( su indicazione della Protezione Civile, sentiti i tecnici Asa e in accordo con Prefettura, Asl, Provveditorato), nel corso della terza riunione operativa che si è tenuta a palazzo comunale (ore 18) in merito all’emergenza idrica che sta interessando tutta la città.
Qualora il danno sulla tubazione all’acquedotto di Filettole dovesse risolversi nel corso della notte ( come i tecnici di Asa hanno peraltro annunciato ), domani mattina le scuole non sarebbero comunque in grado di accogliere bambini e studenti. Al momento della riattivazione dell’acqua potrebbero infatti verificarsi possibili disservizi dovuti all’occlusione di filtri e contatori. Prima della riapertura delle scuole il Comune dovrà provvedere pertanto alla totale pulitura dei filtri, dei contatori e dei cassoni autoclave, presenti in alcune scuole.

La situazione
Continua a protrarsi il guasto all’acquedotto di Filettole che al momento non è stato risolto. Le operazioni comunque stanno procedendo e la situazione generale si sta avviando verso la risoluzione. Si è abbassato infatti il livello d’acqua del Canale dei Navicelli, che impedisce un ulteriore ingresso d’acqua nello scavo di intervento , e nelle prossime ore saranno posizionate palancole speciali (giunte da Reggio Emilia) che creeranno una sorta di barriera di 40 mt per la regimazione dell’acqua. Dopodiché si procederà all’intervento vero e proprio sulla tubatura rotta.
Si ricorda che il danno, come ha chiarito il Sindaco non è grave di per sé, e non è dovuto a trascuratezze, ma allo smottamento di un argine, causato dalle forti piogge, smottamento che ha fatto spostare la condotta fuori dalla sua sede naturale.
Il problema è che la rottura si è verificata in un punto in cui per i tecnici è difficoltoso lavorare: addirittura sono dovuti intervenire alcuni sommozzatori, e si lavora a 5 mt sotto il livello del canale dei Navicelli, come detto anche posizionando palancole. Attualmente sono impegnate sul cantiere dell’intervento 50 persone.

I tempi. I tecnici Asa prevedono che l’operazione dovrebbe concludersi intorno alle ore 3/4 di questa notte, successivamente, ma molto gradualmente, si procederà all’erogazione dell’acqua. Già alle ore 8 di domani mattina ci dovrebbe essere acqua nelle abitazioni e, a mezzogiorno, tutto dovrebbe funzionare a regime.

Nell’immediato. E’ stata messa nuovamente a regime il bypass, ovvero la condotta più piccola (tubo da 400) che entrerà in funzione già da questa sera alle ore 20. Ciò consentirà di avere disponibilità di 300 lt al secondo e quindi acqua ai piani terra delle abitazioni e riempimento dei cassoni autoclave.

L’approvvigionamento idrico con autobotti
Finché il guasto non sarà completamente riparato e tutta la città non avrà l’acqua, il Comune insieme ad Asa garantirà il servizio di approvvigionamento idrico con autobotti: un piano di sostegno alle funzioni vitali della città” messo a punto dalla Protezione Civile del Comune. Una misura che si affianca al lavoro già messo in piedi da ieri dalla Protezione Civile del Comune insieme al volontariato (tramite il numero 0586-446622) per rispondere a emergenze di anziani soli, persone malate.
Il piano, come spiega il sindaco Alessandro Cosimi, intende dare una risposta immediata alla popolazione che si trova in queste ore sprovvista d’acqua; fatto salvo che Ospedale e Case di Riposo e altri “luoghi sensibili” sono tutelati e vengono continuamente riforniti d’acqua; così come tutti i malati domiciliari vengono contattati dalle associazioni di volontariato per la distribuzione di acqua in caso di necessità.

La Protezione Civile del Comune invita la cittadinanza a fare un uso oculato dell’acqua, razionalizzandone al massimo il consumo. Si invita pertanto a limitare l’uso di lavatrici e di lavastoviglie.
A tutti gli uffici pubblici della città è stato diramato un avviso in cui si raccomanda la massima cautela nei consumi.

DI SEGUITO I PUNTI DI DISTRIBUZIONE IDRICA IN CITTA’

* Bilico da 30 mc. d’acqua posto in Località Porta a Terra – Piazzale Ipercoop (navetta di rifornimento alle altre autobotti)

Autobotti camionabili con acqua potabile:

* Piazza della Stazione;
* Parco Urbano di Corea Via F.lli Gigli;
* Piazza della Repubblica;
* Parco Via Torino;
* Parking Viale della Libertà – ancora in attesa -;
* Largo Christian Bartoli (Loc. Tre Ponti);
* Piazza Sforzini (Ardenza);
* Parcheggio Cimitero di Montenero (Via di Montenero);
* Piazza Fattori (Loc. Quercianella).

Autobotti camionabili con acqua non potabile:

* Via dell’Artigianato (AAMPS).

Punti di erogazione con accessi rapidi dalla rete:

* Cisternone;
* Piazza Christian Bartoli;
* ASA Cral Via del Gazometro

Punti fontane pubbliche ancora in esercizio:

* Fonte del Penitente (Loc. Montenero);
* Piazza XX Settembre;
* Piazza Garibaldi;
* Via Fiume.

Serbatoi extra

* Supermercato PAM Via Firenze;
* Supermercato Conad (Scopaia-Leccia).

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...