Contributi 2013 per la promozione della cultura musicale

Fonte Usl 6

In relazione al susseguirsi di articoli giornalistici e relative dichiarazioni sindacali sulla ridefinizione dei “quadri aziendali” dell’Azienda Usl 6 di Livorno, ossia delle funzioni di coordinamento e posizioni organizzative del personale del comparto sanitario, tecnico ed amministrativo, la Direzione Aziendale intende fare chiarezza su alcuni punti essenziali:

a.        la delibera di approvazione del nuovo regolamento di assegnazione dei coordinamenti e delle posizioni organizzative deriva da un lungo percorso portato avanti con tutte le rappresentanze sindacali, fatto da numerosi incontri nei quali sono state prese in considerazione tutte le osservazioni sindacali ed esaminate congiuntamente le possibili soluzioni adottabili;

b.        la delibera in questione non cancella automaticamente i coordinamenti e le posizioni organizzative in essere, che continuano, invece,  a svolgere la loro preziosa funzione nei servizi assistenziali e di supporto e pertanto non si ravvisano assolutamente, in questo senso, i paventati pericoli per la salute dei cittadini;

c.         vengono previsti 94 coordinamenti e 41 posizioni organizzative che ben rappresentano la nuova situazione organizzativa aziendale e che diverranno operativi solo al momento della loro assegnazione, nel frattempo, come già detto, continuano a svolgere le loro funzioni i “quadri” esistenti;

d.        si ribadisce che non è minima intenzione dell’Azienda ledere i diritti dei propri lavoratori e che pertanto si sta già lavorando ai possibili correttivi che tengano conto  delle norme contrattuali ed assicurino una corretta individuazione dei soggetti in possesso dei requisiti giuridici e professionali necessari a svolgere funzioni apicali, il tutto, ovviamente, nell’ambito del più ampio accordo con le Organizzazioni Sindacali;

e.        relativamente alle cifre indicate da alcuni come costo dell’operazione di assegnazione di incarichi di coordinamento e posizione, si ritiene utile informare che l’importo segnalato di circa 340.000 Euro è esattamente la spesa storica che l’Azienda sostiene per gli attuali incarichi al personale de comparto, spesa il cui limite massimo è stato fissato come non superabile in seguito ad espressa richiesta delle OOSS stesse. Pertanto, in tal senso, non ci sono costi aggiuntivi a carico dei fondi del personale.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...