Incontro “l’Attualità della Memoria”

Di Michela Giorgi

Il 28 maggio 1943 è la data in cui venne bombardata Livorno dai reparti dell’aviazione angloamericana e a distanza di settant’anni nella nostra città si ricorda questo tragico avvenimento con alcune iniziative che precedono la data della celebrazione, martedì 28 maggio 2013.

Per l’occasione l’Agenzia per la Cultura Logos insieme alla provincia di Livorno e la Comunità di Sant’egidio ha organizzato un incontro dal titolo “L’Attualità della Memoria”, coordinato dal giornalista di Granducato TV Francesco Gazzetti e che si è svolto nel pomeriggio di venerdì 24 maggio nella Sala Consiliare della Provincia di Livorno.

Il motivo di coloro che hanno programmato questo evento è stato affinchè quegli atroci momenti possano essere ricordati attraverso le testimonianze di coloro che gli hanno vissuti e attraverso le informazioni dei documenti originali, facendo in modo che ciò che è accaduto rimanga impresso nella memoria e non venga cancellato.

Hanno partecipato a quest’importante appuntamento l’Architetto Riccardo Ciorli dell’Agenzia per la Cultura Logos, Sabatino Caso Responsabile della Comunità di Sant’Egidio, Massimo Sanacore dell’Archivio di Stato, Giorgio Kutufà Presidente della Provincia di Livorno e il Comandante dell’Accademia Navale di Livorno l’Ammiraglio  Giuseppe Cavo Dragone.

All’inizio dell’incontro è stata proiettata la prima parte, che riguarda i bombardamenti di Livorno, del documentario dal titolo “Il Ritorno” realizzato e prodotto da Logos.

Nell’ambito di quest’iniziativa sono stati interpretati i racconti di Mirella Raugi, letta da se stessa; Wilma Citernesi, letta da Silvana Gabriellini: Enzo Dinetti, letto dalla figlia Cristina Dinetti; Magda, letta da Carmen Postolake.

I testimoni hanno descritto con le proprie emozioni ciò che hanno provato durante la drammatica circostanza.

A conclusione dell’iniziativa Giorgio Kutufà ha consegnato una medaglia insieme ad un attestato a Sabatino Caso, in segno di riconoscimento nei confronti della Comunità di Sant’Egidio per il grande impegno che da dieci anni porta avanti ricordando il 28 maggio e promuovendo il valore della pace nel nostro territorio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...