Calcio, Livorno – Roma 0-2

Di Marco Ceccarini, www.amaranta.it

logo_livornoIl cuore non basta. Il Livorno regge un tempo e mezzo, poi cede di schianto alla Roma, che dunque fa festa alla prima di campionato imponendosi per 2 a 0 grazie alle reti di De Rossi e Florenzi, maturate in un paio di minuti. E se si contano anche i legni presi da Totti, ancora leader insostituibile e ancora da Florenzi, si mette il sigillo sul dominio romanista.

Il Livorno è partito con Paulinho punta unica, Belinghieri trequartista e l’ex Greco in mezzo al campo. Garcia ha messo nel tridente Borriello con Totti e Florenzi, De Rossi schierato come regista e Benatia e Castan come centrali di difesa davanti a De Sanctis. La Roma si è resa subito minacciosa, al 1′, con Florenzi, che ha indirizzato nello specchio l’assist di Totti, trovando Bardi attento. La squadra giallorossa ha comandato le operazioni ma non ha punto quanto poteva. Maicon, al 17′, si è messo in luce con una bella incursione sulla destra, ma Bardi ha respinto. De Sanctis al 23′ ha bloccato a terra una punizione di Emerson e poco dopo Totti ha calciato al volo mettendo a lato.

Il capitano giallorosso è rimasto il più pericoloso dei suoi e, al 28′, fa partire da distanza siderale un destro che scheggia la traversa. Nicola mette dentro Mbaye per Gemiti ma il Livorno non riesce quasi mai ad organizzare una ripartenza, ‘graziato’ da una Roma tecnicamente superiore ma sterile dalla cintola in giu’. Nella ripresa i toscani alzano il baricentro e i capitolini, al 13′, sfiorano il vantaggio con Florenzi, che fila via sul filo dell’off-side e impegna Bardi in due tempi. Il Livorno cambia pelle con l’ingresso di una seconda punta (Dionisi), Gervinho debutta al posto di Borriello tra i giallorossi, che si fanno sempre piu’ autoritari. Dopo una sberla dalla super distanza di Ceccherini e un palo colpito di destro da Florenzi, imbeccato da Totti, la Roma mette a segno l’uno-due in un paio di minuti. Al 20′ De Rossi rompe il ghiaccio con una sassata di De Rossi dai trenta metri, al 22′ Florenzi, messo in moto da una millimetrica punizione di Castan, infila di sinistro il 2-0, facendosi poi male ad una spalla, contro un cartellone pubblicitare, per festeggiare (al suo posto, poco dopo, Marquinho). Il Livorno si spegne definitivamente e, al 36′, Maicon ha il tempo di alzarsi il pallone e mirare in porta, trovando il balzo felino di Bardi, il migliore dei suoi contro una Roma apparsa, nei confronti dei padroni di casa, di un altro pianeta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...