Calcio, Bologna – Livorno 1-0

Di Marco Ceccarini, www.amaranta.it

logo_livornoUn gol a freddo o quasi, dopo aver sfiorato il vantaggio con Paulinho, condanna il Livorno, immeritatamente, alla quarta sconfitta consecutiva, oggi, sul campo di un Bologna che ha avuto però il merito di crederci più degli amaranto.

La partita è stata risolta nei primi minuti di gioco. Non è ancora scoccato secondo di gioco, infatti, quando la difesa rossoblu rimane immobile su Paulinho e Mbaye, lasciati soli, che però si danno noia a vicenda e il colpo di testa dell’attaccante brasiliano finisce alto con Curci ormai superato.

Gol sbagliato, gol subito. Un minuto dopo Cech crossa nel mezzo dell’area amaranto dove arriva fulmineo Crespo che, complice un errore difensivo di Ceccherini, di testa fa secco Bardi. Il primo tempo, quasi, si esaurisce qui, anche se il Livorno si fa vedere con una punizione da oltre trenta metri di Emerson che Curci devia con bravura in angolo. Il livello della partita è comunque basso, in questa fase, e fra i pardroni di casa solo Diamanti cerca di proporsi e finalizzare, mentre il Livorno fatica a prendere in mano le redini dell’incontro.

Nella ripresa la formazione di Nicola riesce ad alzare il ritmo del gioco. L’allenatore inserisce Siligardi per Emeghara e Piccini per Duncan. La squadra ne guadagna in spinta propulsiva. Tanto che, da quel momento in poi, il Livorno inizia a schiacciare il Bologna, che si fa vivo solo in contropiede e con un paio di giocate del solito Diamanti. Il capitano del Bologna, indimenticato ex amaranto, ha anche l’occasione per raddoppiare e chiudere la partita, ma il suo colpo di testa su cross di Laxalt risulta troppo centrale e Bardi può fare il prodigio e mantenere il Livorno in corsa.

E così è. La squadra di Nicola, negli ultimi venti minuti accentua il pressig, mentre il Bologna resiste a fatica ma senza perdere la testa. L’ex rossoblu Siligardi ha l’occasione di dare al Livorno il pareggio con un bel sinistro che lambisce il palo. Poi entra anche Borja, al posto di Mbaye, ma ormai il risultato è segnato. Il Livorno non ha giocato male ma gli è mancata quella lucidità e quel cinisno che, in altre occasioni, la squadra ha mostrato di avere.

Bologna (3-3-3-1): Curci, Natali, Mantovani, Sorensen, Khrin, Laxalt (33′ st Perez), Kone, Crespo (9′ st Garics), Cech (1′ st Morleo), Diamanti, Cristaldo. A disp. Agliardi, Antonsson, Pazienza, Della Rocca, Radakovic, Christodoulopoulos, Bianchi, Moscardelli, Acquafresca. All: Pioli.

Livorno (3-5-2): Bardi, Emerson, Coda, Ceccherini, Luci, Duncan (8′ st Piccini), Biagianti, Schiattarella, Mbaye (37′ st Borja), Emeghara (1′ st Siligardi), Paulinho. A disp: Aldegani, Anania, Rinaudo, Lambrughi, Gemiti, Decarli, Valentini, Benassi, Mosquera. All. Nicola.

Arbitro: Tagliavento di Terni.

Rete: 3′ pt Crespo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...