Al Cral-Eni proiezione del film “Un uomo chiamato March”

Di Michela Giorgi

Un uomo chiamato Mrch

Il film dal titolo “Un uomo chiamato March”, che è stato prodotto dalla Gicox Film Milano in collaborazione con il Comune di Livorno e Livorno Film Commission, è stato proiettato ieri pomeriggio alla sala Cral-Eni di Livorno.

Antonio Cristiano oltre ad essere il regista del lungometraggio è anche il protagonista che interpreta il ruolo di uno dei massimi pittori del ‘900 Giovanni March, nato a Tunisi nel 1894 da genitori livornesi e morto a Livorno nel 1974.

Cristiano non solo è regista e attore ma è anche un apprezzato pittore e quindi durante questa sua attività artistica fece conoscenza con Giovanni March che riconobbe il suo talento consigliandoli di proseguire il percorso pittorico.

Antonio Cristiano ha reso omaggio al grande artista realizzando il sogno di portarne la vita sul grande schermo regalando al pubblico alcuni momenti di emozione attraverso una narrazione agevole e coinvolgendolo dalla prima all’ultima scena.

Una storia cinematografica piacevole che descrive March non solo dal punto di vista artistico ma anche umano mettendo in evidenza le parti più salienti del suo vissuto e la sua passione per le donne.

Notevole il finale che ha concluso la storia in modo surreale e suggestivo commuovendo i presenti e da non svelare per non togliere il gusto a chi seguirà il film per la prima volta.

Sergio Cioni è l’operatore e il curatore del montaggio e le musiche originali del film sono di Pino Scarpettini, autore di testi, di musiche di trasmissioni televisive e ideatore del gruppo dei Trolls.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...