sottopasso delle sorgenti, ripartiti i lavori

Fonte Comune di Livorno

Sono ripartiti i lavori finalizzati alla soppressione degli ultimi due passaggi a livello rimasti in città, quello di via delle Sorgenti e quello di via Provinciale Pisana, mediante la realizzazione dei relativi sottopassi.

L’intervento, cofinanziato dal Comune di Livorno, viene eseguito dalle Ferrovie dello Stato, tramite la società controllata R.F.I Spa (Rete Ferroviaria Italiana). Il costo delle opere è di 7 milioni e 500mila euro, a carico di R.F.I, con la compartecipazione del Comune di Livorno per 4 milioni e mezzo di euro, di cui 2 milioni coperti da finanziamenti CIPE (contributi Stato-Regione).

Il cantiere, attualmente allestito in un’area di proprietà delle Ferrovie, era stato aperto a fine 2010, dopo che R.F.I. aveva aggiudicato i lavori alla ditta Deanco Costruzioni Srl di Roma. Successivamente, la Prefettura di Roma aveva verificato la sussistenza a carico della ditta di tentativi di infiltrazione mafiosa, di conseguenza l’appalto era stato revocato, i lavori sospesi e il cantiere messo in sicurezza.

Adesso, esaurito l’espletamento delle procedure di gara per assegnare nuovamente i lavori, R.F.I. ha aggiudicato l’appalto all’ATI (associazione temporanea d’imprese) tra le ditte Baraldini Quirino Spa (capogruppo) e Isofond Srl (mandante). Le aree per l’esecuzione dei lavori sono state consegnate alle ditte il 31 marzo scorso. L’appalto prevede che l’intervento si concluda entro 600 giorni, quindi le Ferrovie contano, salvo imprevisti, di chiudere il passaggio a livello di via delle Sorgenti nel novembre 2015, a sottopasso realizzato.

Il piano di soppressione dei passaggi a livello della zona nord prevede la realizzazione di un sottovia carrabile che intersecherà via Magri, in prossimità dell’attuale passaggio a livello di via delle Sorgenti. Questo sottopasso sarà aperto ad automezzi e bus, con esclusione dei mezzi pesanti che saranno deviati su altri percorsi.

Il marciapiede per il transito dei pedoni sarà realizzato nel rispetto della normativa contro le barriere architettoniche e pertanto sopraelevato per evitare un’eccessiva pendenza.

In corrispondenza dell’altro passaggio a livello che sarà soppresso, quello di via Provinciale Pisana, sarà invece realizzato un sottopasso ciclo-pedonale con rampe separate per velocipedi e pedoni (gli spazi a disposizione non avrebbero consentito la progettazione di un sottopasso carrabile).

Si tratta di opere molto importanti per la viabilità cittadina, fortemente volute dai residenti e dalla Circoscrizione 1, in quanto  i passaggi a livello, vista anche la vicinanza con la Stazione ferroviaria, creano non pochi problemi alla vivibilità dei quartieri Cigna e Sorgenti. La realizzazione dei sottopassi migliorerà la mobilità in tutta la zona nord della città e garantirà maggiore sicurezza ai cittadini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...