“Livornopolita”, un premio per i cittadini di origine straniera che si siano distinti in qualche campo

Fonte Comune di Livorno

Livornopolita

Livorno, 2 dicembre 2014 – L’associazione livornese Four For Africa, con il patrocinio del Comune di Livorno, ha organizzato un evento, dall’evidente impatto simbolico, durante il quale saranno premiati cittadini livornesi di origine straniera che si siano particolarmente distinti in qualche campo.
Tra questi una badante che ha sventato una rapina, una studentessa rumena che si è diplomata al “Cecioni” con 100 e lode, un’ adulta ucraina che si è diplomata con una media alta alla scuola serale. Ma ci saranno anche menzioni per una ditta livornese che su 35 addetti ne ha assunti 24 stranieri, e per la scuola dove il 70% degli alunni sono figli di immigrati.
L’iniziativa, che si chiama “Livornopolita” (chiaro riferimento al concetto di cosmopolitismo che ha sempre, storicamente, caratterizzato Livorno) è in programma per giovedì 4 dicembre alle ore 17.30 nel salone consiliare della Provincia.
“Una importante occasione per dar voce ai testimoni silenziosi e positivi di un’italia sempre più multiculturale”, la definisce l’assessore al Sociale del Comune di Livorno Ina Dhimgjini.
Come spiega Andrea Ermini di Four For Africa, il tema, negli ultimi giorni di larghissimo dibattito, è purtroppo spesso intriso di convinzioni pregiudizievoli, sia superficialmente ‘buoniste’ che – di contro – pericolosamente intolleranti (anche alle luce dei recenti fatti di cronaca).
Nel corso della manifestazione verranno dunque  consegnati riconoscimenti per il gesto di “buona cittadinanza” (dunque al cittadino non-italiano che si sia distinto nella nostra città per un atto pregevole in ambito civico), all’immigrato di seconda generazione che abbia conseguito il miglior rendimento scolastico, all’immigrato da più tempo residente a Livorno, alle comunità straniere numericamente più esigue, alla scuola livornese con il più alto numero di bambini figli di immigrati, all’azienda livornese con il più alto numero di dipendenti stranieri.
Chiaramente, come dice ancora Ermini, il significato dell’evento è quello di affrontare la materia dell’immigrazione secondo un criterio di necessaria realtà, non subordinandone dunque la prioritaria importanza ma sopratutto non delegandone il lavoro soltanto alle associazioni spesso inadeguatamente attrezzate e formate in materia.
Secondo Four For Africa, l’immigrazione si dovrebbe accompagnare ad un successivo (e sopratutto efficace) programma di integrazione, aspetto che invece nel corso degli anni è stato nel suo insieme – purtroppo –  assai trascurato.
Anche per questo motivo sono state invitate all’evento molte delle istituzioni cittadine proprio perché durante questa breve manifestazione verranno consegnati i suddetti riconoscimenti per far sì che si riconosca, almeno simbolicamente, alcuni meriti che queste persone hanno tratto dalla propria esperienza di immigrazione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...