Gran Concerto di cornamuse scozzesi

Fonte Comune di Livorno

alberto-massi

Sabato 24 settembre (alle ore 21.30) alla Chiesa di Santa Caterina (piazza dei Domenicani) si terrà il Gran Concerto di Cornamuse scozzesi. Il concerto, che ha il patrocinio del Comune di Livorno, è a ingresso libero.

L’evento, curato da Bagpipe Italian Group e dall’Associazione Piper Italiani, si inserisce nella tre giorni di stage e laboratori che si svolgeranno al Calambrone, dove dal 23 al 25 settembre si riuniranno appassioni suonatori di Great Highlands Bagpipe da tutta Italia.

Intorno alle 20.45 si svolgerà una sfilata in formazione bandistica che percorrerà suonando gli scali Rosciano e scali del Rifugio per arrivare fino alla chiesa di Santa Caterina, dove si svolgerà il concerto.

Il concerto sarà introdotto da Alberto Massi, unico italiano ad aver conseguito il graduate on senior teacher e vincitore di premi in Scozia, direttore artistico delle principali pipe bands presenti sul territorio nazionale. Saranno presenti, inoltre, Roddy MacLeod, direttore del National Piping Centre di Glasgow (la scuola più prestigiosa), vincitore di innumerevoli concorsi musicali internazionali e massimo conoscitore del pibroch e Hamish Moore a cui molto si deve per il recupero degli stili musicali più antichi e di altri strumenti della famiglia delle cornamuse alimentati a mantice, come la Small Pipe.

La cornamusa scozzese in Italia è facilmente conosciuta dalla maggioranza delle persone più per i suoi tratti folcloristici oppure per il pittoresco ed esotico accostamento al tradizionale abbigliamento con il kilt. In realtà se si ha occasione di conoscere la sua storia e di ascoltarla suonata da musicisti di indiscusso valore si scopre perché la sua diffusione e il suo apprezzamento abbia da tempo superato di gran lunga i confini delle Highlands scozzesi, dove lo strumento che ascoltiamo e conosciamo oggi si perfezionò e raggiunse la sua forma in epoca barocca. Dotata di grande e particolare sonorità possiede un vastissimo repertorio che spazia tra varie forme musicali e ne comprende una sua esclusiva ed originale chiamata con il termine in lingua gaelica “Pibroch” che è la musica classica per cornamusa scozzese. Un repertorio però vivo e dinamico che trova anche nelle nuove generazioni compositori capaci di rinnovarlo.

Per approfondimenti sui musicisti insegnanti che si esibiranno:

http://www.thepipingcentre.co.uk/bagpipe-education/teaching-staff/roddy-macleod-mbe/

http://www.italianspringschool.it/modules/news/article.php?storyid=31&lang=italian

http://www.bagpipe.it/modules/smartpartner/partner.php?id=22

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...