>Ippica, scioperi al Caprilli, Alfea minaccia rescissione del contratto

Fonte Alfea

caprilliLo sciopero dichiarato poco prima dell’inizio delle corse del 6 dicembre dai dipendenti dell’Ippodromo Caprilli di Livorno ha portato all’annullamento delle ultime due giornate di corse (tra cui l’evento clou della riunione autunnale, il Premio inverno) e alla sospensione dell’attività da parte di ASSI ex-UNIRE. Tali comportamenti hanno determinato per Alfea un gravissimo danno economico e d’immagine, per il quale ci riserviamo di agire nei confronti dei responsabili in tutte le sedi opportune per il ristoro dei danni subiti. Tra l’altro, le motivazioni che hanno portato allo sciopero non vedono Alfea coinvolta in alcun modo come controparte, ma come soggetto danneggiato insieme agli operatori ippici e agli appassionati, essendo la questione unicamente tra i dipendenti dell’Ippodromo e l’Amministrazione Comunale.

Tale agitazione configura motivo di legittima rescissione di diritto del contratto di affitto di ramo d’azienda secondo l’art.8.1 del contratto stesso.

Tuttavia, per senso di responsabilità nei confronti degli operatori ippici, degli appassionati e della Città di Livorno, per altro ampiamente dimostrato nella difficile gestione delle ultime due stagioni, Alfea continua ad assicurare per quanto di sua competenza la prosecuzione dell’attività all’ippodromo, precisando però che, al ripetersi di ulteriori agitazioni che impediscano la normale attività delle corse, sarà costretta ad avvalersi della facoltà di immediato recesso prevista dal citato contratto di affitto.

Ancora una volta Alfea si sforza di favorire il dialogo tra le parti in causa, nella fattispecie Comune di Livorno e dipendenti dell’ippodromo Caprilli, con la speranza che tale gesto serva a favorire il regolare svolgimento della gestione sino alla fine dell’attuale stagione e che permetta la continuazione dell’attività ippica anche in futuro a Livorno.

Annunci

> Ippica, al Trofeo dei Bagni Ilkuna regala il successo ai Lido

Fonte Alfea

Il 9 agosto l’ippodromo “Federico Caprilli” ha organizzato la prima edizione del Trofeo dei Bagni, una manifestazione che ha coinvolto gli stabilimenti balneari del litorale livornese ma non solo.

La serata è perfettamente riuscita e la cornice di pubblico è stata semplicemnte fantastica. I titolari degli stabilimenti hanno coinvolto i propri clienti e l’ippodromo era affollato come da tempo non si vedeva. Le batterie hanno decretato i finalisti: dalla prima sono emersi i Nettuno, i Lido e il Sociale Arci del Calambrone, dalla seconda Acquaviva – Pancaldi, i Tre Ponti e il Rosalba mentre la terza batteria mettteva in evidenza il Lido del Rogiolo, il Bagno La Pace e i Paolieri.

La scelta avveniva vicino allo stand della birra Forst che ha sponsorizzato la serata e Riccardo Ganni, titolare dei Lido ha avuto la possibillità di scegliere per primo poiché il suo bagno capeggiava la classifica per numero di clienti presenti all’ippodromo nelle due serate preliminari. La sua scelta non era casuale per Ganni è un ippico di vecchia data e Ilkuna ha vestito il giallo e rosso dei Lido.

La corsa è stata entusiasmante, l’ippodromo ancora gremito di gente che è restata per vedere l’atto finale del Trofeo. Sulla piegata finale Going Crazy – Lido del Rogiolo hanno rotto gli indugi passando al comando ma in retta avanzava con bell’incedere Ilkuna che nel finale svettava prima sul traguardo. Il podio per il terzo posto era completatoda Giolitti – Sociale Arci Calambrone.

Molto divertente anche la premiazione perché, dopo la consegna delle coppe al team di Ilkuna e del modellino di un veliero a Riccardo Ganni, Silvia Casati, Jessica Lari e Nicola Pinna si sono pubblicamente pesati per ricevere l’equivalente del loro peso in … birra Forst!

Questa prima edizione del Trofeo dei Bagni, oltre ad aver riscosso un notevole successo di pubblico, è stato molto apprezzato dai gestori dei bagni e Riccardo Ganni, vice presidente dell’associazione che li rappresenta ha così chiuso la serata: “Siamo molto soddisfatti di questo riavvicinamento dell’ippodromo agli stabilimenti, un legame che negli ultimi anni era venuto a mancare e non per nostra volonta.

Nonostante l’organizzazione dell’Alfea e del Caprilli non abbia quasi fatto percepire che l’organizzazione di questa manifestazione si avvenuta in pochi giorni, desidero rendere loro partecipi che il prossimo anno la nostra associazione vorrà svolgere un ruolo molto più attivo per la miglior riuscita del Trofeo dei Bagni. E, ovviamente, i Lido partono già favoriti per la prossima edizione!”

> I cavalli a Effetto Venezia, una scuderia in Piazza dei Legnami

Fonte Alfea

Il 27 luglio inizia a Livorno la popolare manifestazione EFFETTO VENEZIA, all’interno della quale saranno presenti anche l’ippodromo “Federico Caprilli e la società Alfea.

In Piazza Dei Legnami sarà montata una scuderia accanto a un recinto per passeggiare i cavalli ed i pony. La scuderia è composta da 2 box per ospitare, a turno, i cavalli e i pony e un locale adibito a selleria dove saranno esposti l’equipaggiamento, lettiere e mangime per la gestione di una scuderia.

Nella selleria nei giorni 30 – 31 luglio e 1 e 4 agosto saranno esposte le giubbe del Palio dei Rioni e saranno trasmessi, utilizzando uno schermo, alcuni filmati relativi alle corse di cavalli purosangue.

I cavalli ed i pony saranno presenti a rotazione dal 30 luglio al 5 agosto e saranno mostrati al pubblico dalle 20.30 alle 24.00

Programma. L’Associazione Ippica Livornese il 30 Luglio presenterà 3 pony Shetland (Tommasino, Emma e Quasi) che saranno a disposizione per il Battesimo della Sella ai più piccoli, 2 minicavalli di razza Falabella (Miele e Caramello) e uno Stallone Quarter Horse da Barrel Racing/Corse.

Il 31 luglio, il 1 e il 4 agosto ancora Battesimo della Sella con i pony Shetland Tommasino, Emma e Quasi

Il giorno 2 e 3 agosto sarà il turno dei cavalli Monterufolini – Ancora e Uliva – dell’Associazione del Cavallino di Monterufoli di Pomarance che saranno accompagnati e montati da giovani cavalieri in costume.

Il 4 ed il 5 agosto l’azienda Agrilandia di Castiglioncello presenterà la fattrice Fillide, saura nata in Irlanda nel 1996, con la sua puledra nata l’11 gennaio 2011.

Ai bambini e ai loro genitori sarà possibile partecipare al concorso “ dai un nome al puledro” completando una scheda appositamente preparata dalla Agrilandia. Le persone che avranno completato la scheda e scelto il nome che ha avuto il maggior numero di consensi saranno premiate il giorno 12 agosto all’Ippodromo ‘Caprilli’ in occasione del Criterium Labronico – Corsa Listed – dove scopriranno di aver vinto. Presentandosi alla biglietteria dell’ippodromo con la ricevuta di partecipazione al concorso sarà consegnato un biglietto di ingresso gratuito.

Con data da definire è atteso Argon, di anni 12, razza tiro pesante belga del peso di 11 q.li.

Durante tutte le serate di ‘Effetto Venezia’ saranno distribuiti i coupon per l’ingresso gratuito il 2 e il 9 agosto al ‘Caprilli’ per le giornate di corse legate alla prima edizione del Trofeo dei Bagni, una corsa nella quale i fantini indosseranno la giubba dei Bagni che si saranno qualificati.

I giorni 30-31 luglio, 1 e 4 agosto i bambini potranno partecipare al “Battesimo della sella”. Su richiesta scritta dei genitori, i bimbi potranno essere fotografati.

Il 12 Agosto, in occasione del Criterium Labronico – Corsa Listed – presentando in biglietteria la ricevuta della fotografia rilasciata ad Effetto Venezia, si otterrà un biglietto di ingresso gratuito per ritirare le foto che saranno pubblicate inoltre sul sito http://www.labronica.it alla pagina Il Caprilli a Effetto Venezia.

Sta meglio il fantino Erik Fumi

Di Redazione

Sta meglio Erik Fumi, il fantino caduto a Livorno due mesi fa. Il giovane ha avuto il via libera da parte dei medici per essere trasferito all’ospedale di Grosseto, sua città natale e residenza dei suoi genitori, dove proseguirà il lavoro di riabilitazione motoria e linguistica direttamente nel reparto di medicina generale dove verrà ricoverato.

Secondo l’ultima Tac è rimasto solo un piccolo ematoma profondo nel talamo destinato a  riassorbirsi spontaneamente, mentre il braccio e la gamba sinistri stanno riacquistando
sensibilità e mobilità.

Ippodromo, le corse di domenica 21

Fonte: www.sanrossore.it

Domenica 21 agosto all’ippodromo “Federico Caprilli” saranno molte le iniziative per allietare il pubblico.

La corsa di centro è il premio Palio Marinaro e per fare ancora festa attorno a questa manifestazione che già è stata protagonista con il Palio dei Rioni, la cerimonia di premiazione sarà arricchita dalle bandiere dei quartieri di Livorno messe a disposizione dal Museo del Palio Marinaro.

I ragazzi del Mini Palio saranno gli alfieri e per l’occasione indosseranno le giubbe che i fantini hanno indossato per la corsa di luglio. La premiazione si svolgerà in pista, davanti al traguardo mentre sui monitor del circuito televisivo interno verrà trasmesso un filmato del Palio Marinaro (messo gentilmente a disposizione da Telegranducato di Toscana) vinto dal quartiere “Venezia”.

Al parco giochi non mancheranno i Pony dell’Associazione Liberamente Natural che stanno riscuotendo grande successo tra i bambini che potranno divertirsi nel parterre anche con il Mago Bolla che realizzerà per loro sculture di palloncini.

A chi piace il gelato, da non perdere l’occasione di assaggiare l’originale tartufo gelato, quello di Pizzo Calabro, che sarà in vendita sia domenica 21 sia domenica 28 agosto.

La prima corsa è in programma alle 20.45

Ippica, Coppa del Mare a Minnesota Fat

Di Renzo Castelli, www.sanrossore.it

Un grandissimo successo di pubblico (oltre 4 mila spettatori), di colori, di emozioni ma anche
una bella infiascata sotto il profilo tecnico per i due allenatori Stefano Botti e Marco Gasparini che avevano presentato sette cavalli su dieci partenti.

Ha infatti vinto Minnesota Fat, cavallo allenato dal team Marcialis, mettendo tutti nel sacco con una falsa andatura per almeno un miglio dei 2250 del percorso per poi allungare di scatto e sorprendere gli avversari. Risalto, quindi, per i colori della Scuderia Ludovica e dei suoi soci Giampiero Soccini e Renato Pasquinelli, entusiasti per il successo colto davanti a un così folto pubblico.

Con quattro cavalli schierati da Stefano Botti, il senno di poi suggerisce di dire che uno dei quattro – ad esempio, Takshif – avrebbe potuto essere sacrificato per attaccare il battistrada contando poi sul buon finish di Crush. Ma così non è avvenuto e Minnesota Fat (bravissimo il fantino Mario Sanna) ha conquistato senza colpo ferire la 71^ Coppa del Mare. Neppure i tre cavalli di Gasparini hanno saputo fare di meglio anche se nel finale Xilosio ha conquistato, scattando molto tardivamente, il secondo posto.

Terzo, finalmente, un bottiano, il giovane Fausto in sella al quale il fantino Stefano Landi ha perduto l’opportunità di balzare in testa al record di vittorie dopo le tre già conquistate in edizioni trascorse. Va così in archivio un’edizione della corsa che passerà alla storia per aver visto contrapposti due squadroni (i quattro di Botti e i tre di Gasparini), in omaggio al bipolarismo che va per la maggiore in politica, beffati però dal … terzo polo.

Infine, qualche recriminazione dagli assenti. Ad esempio, da parte di Dylang che in una recente condizionata aveva abbondantemente battuto proprio Minnesota Fat. Ma il suo team ha preferito restare a casa.

Nella serata molto spettacolare anche la tris premio Comune di Livorno sulla distanza dei 1500 metri. Spettacolosa la corsa di What’s Baby che, pur partendo dal numero più alto di steccato, ha saputo mettere tutti d’accordo precedendo il favorito Ftan. In sella Mario Sanna, che replicherà nella Coppa del Mare. Evidentemente era destino che quella di domenica dovesse essere la sua grande serata.

La stagione del galoppo all’ippodromo ‘F.Caprilli’ non finisce qui. Domenica prossima è programmato l’appuntamento tecnicamente più atteso, quel Criterium Labronico riservato ai puledri di 2 anni, una corsa storica che data addirittura dal 1895. Per il vincitore l’Ardenza sarà il giusto ateneo per ottenere quella laurea in ippica – specializzazione ‘galoppo’ – che può aprire molte porte nel proseguo della stagione classica.

Al San Jacopo il primo Palio Ippico dei Rioni

Fonte: Alfea Spa

Domenica 24 luglio la prima edizione del Palio Ippico dei Rioni di Livorno è stato vinto dal San Jacopo rappresentato da Cristof, colori e training di Fabrizio Ferramosca, ben montato da Cristiano Di Stasio.

La serata è riuscita alla perfezione e le presenza stimate all’ippodromo sono state circa 3.000. La distribuzione dei biglietti omaggio attraverso le Circoscrizioni e le Sezioni Nautiche ha avuto un ritorno di circa 1.000 unità.

Le giubbe con i colori dei Rioni di Livorno ha reso ancora più bella la presentazione dei fantini al loro arrivo al tondino prima di salire in sella e le bandierine consegnate al pubblico agli ingressi per sostenere il proprio Rione hanno fatto la gioia, soprattutto, dei più piccoli.

La corsa ha visto il successo di un cavallo di casa, Cristof (del livornese Fabrizio Ferramosca) che in retta d’arrivo si è staccato facilmente dai rivali capeggiati dall’atteso Perfect Partner (Colline) e da Las Vegas Flag (Pontino), con il vincitore del Palio Marinaro, il Venezia, al quarto posto con Miss Coccinella. La combinazione vincente della Tris è stata 8 – 4 – 2

Dopo la consegna del Palio al San Jacopo, si è proceduto anche ai sorteggi relativi al Palio dell’Antenna del prossimo 30 luglio.

Grande soddisfazione per la riuscita della manifestazione è stata espressa da parte di tutti coloro che hanno partecipato all’organizzazione, e questa prima edizione non può che essere il prologo a quella del prossimo anno, che potrà integrare ancor di più la sinergia tra Palio Marinaro e Ippodromo di Livorno.